Educazione stradale, anche a Terni il progetto ‘In strada con sicurezza’

(Avi News) – Terni, 13 mar. – Il tour di ‘In strada con sicurezza’ ha toccato, nella sua seconda tappa, la città di Terni. Venerdì 13 marzo, il progetto itinerante di educazione alla sicurezza stradale promosso da Regione Umbria, associazione Elisabetta Barbetti onlus, Polizia stradale, Centro guida sicura, Bosch car service e Allianz assicurazioni ha coinvolto circa settanta studenti delle classi quarte e quinte dell’istituto professionale e tecnico commerciale ternano ‘Casagrande – Cesi’. Nel corso della giornata, ai ragazzi e a tutti i cittadini che si sono avvicinati agli stand allestiti al Foro Boario è stata data l’opportunità di cimentarsi gratuitamente in tante attività e di usufruire dei servizi offerti dal progetto. Istruttori qualificati hanno tenuto corsi teorici e pratici di guida sicura su veicoli messi a disposizione dalla società Satiri auto mentre meccanici, sotto l’occhio attento degli studenti, sottoponevano a test e controlli i veicoli privati degli automobilisti. Ai presenti sono state poi fornite informazioni sui più moderni servizi telematici di assistenza satellitare che possono essere di supporto, in particolare, a chi si mette al volante da solo o con poca esperienza. “Ai corsisti – ha spiegato Giorgio Sisani del Centro guida sicura – mostriamo esercizi basilari di guida ma che risultano estremamente utili in caso di eventuali situazioni di pericolo che potrebbero occorrere nell’uso della vettura. Ragazzi così giovani sono naturalmente ben disposti nei nostri confronti. Apprendono velocemente e ci ascoltano. Il livello di base è già abbastanza buono ma si può sempre migliorare”. “Anche oggi – ha detto Emanuele Ciaccio, referente di Bosch car service Umbria – l’affluenza è ottima. Ci fa molto piacere vedere gli studenti interessati e curiosi rispetto alla meccanica e alla sicurezza delle auto. Capiscono l’importanza di tenere il mezzo in efficienza. Questo è d’altronde il messaggio che vogliamo trasmettere”. Accanto ai privati, un ruolo di primo piano lo hanno svolto gli agenti di Polizia stradale presenti in piazza con il Pullman azzurro della Polizia di Stato. Con l’ausilio di supporti multimediali e giochi e con simulazioni di equilibrio e percezione visiva sotto effetto di alcolici o sostanze stupefacenti, i poliziotti hanno impartito lezioni e sensibilizzato i giovani sui problemi della sicurezza stradale. “Ai ragazzi – ha commentato Katia Grenga, comandante della Polizia stradale di Terni, intervenuta all’iniziativa – cerchiamo di fornire esperienze reali di guida per far capire i rischi che si corrono in stato di alterazione o, per esempio, se non si allacciano le cinture di sicurezza. Tutto ciò deve divenire parte integrante del loro bagaglio culturale personale. Le regole apprese da piccoli si conservano per tutta la vita e ciò permetterà loro di divenire dei conducenti e passeggeri d’auto migliori”.

Nicola Torrini

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*