E’ morto l’uomo di 57 anni che si è dato fuoco con la benzina

Le sue ustioni erano troppo gravi di terzo grado su oltre il 90% del corpo

E' morto l'uomo di 57 anni che si è dato fuoco con la benzina

E’ morto l’uomo di 57 anni che si è dato fuoco con la benzina

E’ morto l’uomo 57enne di origini campane che venerdì mattina si è dato fuoco con la benzina in via Marco Claudio, a Terni, accanto alla scuola primaria De Amicis. Le sue ustioni erano troppo gravi di terzo grado su oltre il 90% del corpo. Il 57enne è deceduto nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Pisa, dove si trovava ricoverato in prognosi riservata.

L’uomo si era dato fuoco utilizzando due accendini. Sono state, infatti, le stesse insegnanti ad accorgersi di quanto stava accadendo e ad avvisare i soccorsi. I passanti hanno cercato di salvare le sue gravi ustioni gettandogli acqua addosso. I vigili del fuoco sono subito arrivati sul posto. Quando il 118 è arrivato sul posto l’uomo era ancora cosciente anche se il suo corpo era praticamente tutto ustionato. L’ambulanza a sirene spiegate ha trasportato l’uomo in Ospedale. Le condizioni del 57enne erano apparse immediatamente disperate tanto che i sanitari avevano disposto l’immediato trasferimento nell’ospedale toscano con elisoccorso. L’accaduto, approfondito dalla squadra mobile di Terni, sarebbe da ricollegare ad una condizione psicologica di particolare prostrazione, legata a problemi personali.

E’ morto

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*