Droga Terni, denunce, segnalazioni e sequestri

Dosi cocaina e coltellino, denunciato a Terni
Dosi cocaina e coltellino, denunciato a Terni

L’attività di prevenzione e contrasto della criminalità da parte della Polizia di Stato di Terni con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche”, nel fine settimana appena passato ha portato all’identificazione di decine di persone e al controllo di altrettante autovetture. Nel corso di questi controlli straordinari, disposti dal Questore Belfiore, sei sono state le persone denunciate e una allontanata con Foglio di Via Obbligatorio.

I dettagli delle operazioni.
Un cittadino rumeno di 20 anni, residente a Terni, è stato controllato dalla Volante mentre si trovava in auto, con altre due persone, fermo davanti ad un bar vicino alla stazione ferroviaria. Durante l’identificazione, il ragazzo ha cercato di nascondere delle banconote, ma gli agenti lo hanno visto e le hanno prese per controllarle: tre banconote da 50 euro, tutte e tre con lo stesso numero di serie. Il ragazzo è stato denunciato per detenzione di monete false.

Un minorenne è stato denunciato per furto per aver rubato dei capi di abbigliamento in un grande magazzino di via Mazzini. Dopo aver tolto la placca antitaccheggio, danneggiando la merce, ha oltrepassato le casse, colpendo il direttore del negozio che aveva cercato di fermarlo e riuscendo a fuggire, ma la Volante, dopo una rapida indagine, lo ha identificato: si tratta di un 15enne rumeno residente a Terni che è stato denunciato.

Durante un controllo in Viale dello Stadio, la Volante ha fermato un’autovettura guidata da un italiano di 30 anni, residente a Terni. Da un primo accertamento, il tagliando dell’assicurazione è risultato contraffatto; l’auto infatti viaggiava con la revisione scaduta e senza copertura assicurativa.

Dai controlli al terminale, l’uomo è risultato già gravato da precedenti per lesioni e porto illegale di oggetti atti a offendere, perciò gli agenti hanno effettuato una perquisizione del mezzo e, nascosta sotto un tappetino nel bagagliaio, hanno trovato una mazza da baseball in alluminio. L’uomo è stato denunciato per possesso di oggetti atti ad offendere e per le violazioni del Codice della Strada, con il ritiro della patente di guida; l’auto è stata sottoposta a fermo amministrativo.

Un uomo di 44 anni, ternano con precedenti per reati di droga, è stato denunciato per lesioni aggravate per aver picchiato la compagna che aveva deciso di lasciarlo. La donna si era rifugiata nei locali della sede del SERT, chiedendo aiuto ai sanitari che avevano chiamato la Volante. Dopo essere stata curata per varie fratture, con una prognosi di 30 giorni, la donna è stata prima accompagnata in questura dove ha sporto denuncia e poi, sempre dagli agenti, alla stazione ferroviaria, dove è stata messa sul treno diretto alla regione di residenza dei genitori.

[box type=”shadow” align=”alignleft” ]E’ stato invece allontanato con Foglio di Via Obbligatorio, con divieto di fare ritorno nel Comune di Terni per tre anni, un romano di 52 anni, proveniente dalla provincia di Rieti, con numerosi Fogli di Via già emessi da diversi comuni e con numerosi precedenti per furto e truffa. L’uomo, vestito in modo elegante e con modi gentili, chiedeva soldi agli automobilisti in viale Brin, spacciandosi per un avvocato momentaneamente in difficoltà. La segnalazione dei passanti è arrivata alla Squadra Volante, che in breve ha rintracciato l’uomo e gli ha notificato la misura.[/box]

Si è risolto con una costatazione amichevole invece, il danneggiamento di un’autovettura in largo dei Banderari. Un’auto, dopo averne urtato una in sosta, era fuggita, ma qualcuno che aveva visto tutta la scena, aveva preso la targa, mettendo un bigliettino sul tergicristalli di quella danneggiata. La proprietaria è venuta in questura per la denuncia e gli agenti sono risaliti alla persona che aveva causato l’incidente: una ternana, la cui auto riportava i chiari segni dell’urto. La donna dapprima ha cercato di negare, ma poi ha dovuto ammettere le sue responsabilità.

Sempre durante l’attività di prevenzione dei reati predatori, in località Piedimonte, sono stati controllati 6 cittadini albanesi, che in auto procedevano a bassa velocità nella zona, guardando con attenzione. Residenti a Terni, ma da tutt’altra parte, sono risultati tutti con precedenti penali per furto in abitazione.

Nel corso dei regolari controlli alle persone sottoposte alle misure alternative alla detenzione, c’è stata una denuncia per evasione e due persone sono state denunciate per la violazione della sorveglianza speciale.

Per quanto riguarda la Squadra Mobile, la Sezione Antidroga ha denunciato due stranieri per spaccio continuato in concorso.

Tra gli argomenti trattati nella riunione della scorsa settimana del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, al quale aveva partecipato anche una rappresentanza del Comune di Terni, era stato affrontato il problema del micro-spaccio a Piazza Solferino, meglio conosciuta come Piazza dei Bambini e delle Bambine. La Questura, anche a seguito di questa segnalazione, aveva intensificato i controlli proprio nella zona, che a causa della sua posizione strategica, si era rivelata un crocevia importante frequentato da spacciatori e da tossicodipendenti. Numerosi i giovani identificati dagli agenti, che già dal giugno scorso, tenevano l’area sotto stretto controllo, arrivando a sequestrare oltre 50 grammi di droghe cd. leggere e a denunciare uno spacciatore.

[box type=”warning” align=”alignleft” ]Venerdì pomeriggio, hanno assistito in diretta al passaggio delle dosi: un marocchino di 44 anni e un ivoriano di 24, entrambi regolari, disoccupati e con precedenti specifici, hanno rifornito due giovani tossicodipendenti locali di hashish e marijuana. L’ivoriano è stato visto mentre tirava fuori le dosi da una fessura del sandalo. Durante il controllo, il marocchino ha tentato di gettare a terra la droga, che è stata recuperata per un totale di 50 grammi. Trovati in possesso anche di 150 euro, sono stati denunciati per spaccio.[/box]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*