Dopo lite in sala slot si scaglia contro gli agenti, denunciato

Rapina all'Eurospin, cassiera minacciata con la pistola

Questa notte una sala slot della periferia perugina è stata teatro di una lite tra un 53enne perugino ed una cittadina brasiliana, il che ha costretto la Volante ad un problematico intervento.
Erano all’incirca le tre del mattino quando è arrivata la chiamata al 113, dove si segnalava che i due si stavano insultando e che vi era il rischio che di lì a poco venissero alle mani.

Al loro arrivo, gli agenti hanno trovato una situazione apparentemente più serena, in quanto l’uomo era al bancone a parlare con un suo conoscente, mentre la donna pareva indaffarata con una slot machine.
Il 53enne, che presentava tutti i sintomi di un importante stato di ebbrezza, ha confermato di aver litigato poco prima con la brasiliana, ma non è stato in grado di spiegarne le ragioni.

A sua volta, la donna ha riferito di essere stata appena importunata dall’italiano, senza che vi fosse alcuna ragionevole giustificazione, ma comunque, visto che il soggetto nel frattempo sembrava essersi calmato, ha detto di non volerlo denunciare.
A questo punto, i poliziotti hanno accompagnato fuori dalla slot il perugino, invitandolo a tornarsene subito a casa a piedi.
La Volante, però, non si è allontanata immediatamente, ma ha voluto prima verificare che davvero il 53enne togliesse il disturbo.
Questa cautela è risultata provvidenziale, perché, dopo pochi attimi, gli agenti hanno udito delle urla all’esterno della sala slot, con il perugino e la brasiliana che avevano iniziato a picchiarsi.

Pertanto, la Polizia ha portato entrambi i contendenti in Questura.
Qui la brasiliana, legata al mondo della prostituzione, è risultata irregolare sul territorio nazionale, sicché nei suoi confronti è stato avviato l’iter che porterà alla sua espulsione dall’Italia.
Il perugino, invece, ha perso completamente il controllo di sé.

Egli ha iniziato ad inveire contro gli agenti, insultandoli ripetutamente e minacciandoli di pesanti conseguenze fisiche, visto che si erano permessi di caricarlo sulla Volante.
Inoltre, ad un certo punto, l’uomo ha perfino tentato di aggredire un agente, che pure si stava soltanto adoperando per ricondurlo alla ragione.
Così, è finita con una denuncia della Polizia nei confronti del perugino, per i reati di resistenza, oltraggio e minacce a P.U.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*