Ancora grave donna investita insieme al marito a Fontivegge

Famiglia intossicata da monossido di carbonio a Castiglione

Sono stazionarie le condizioni della donna di 82 anni ricoverata da ieri mattina al S.Maria della Misericordia a seguito delle gravi ferite riportate nell’incidente in cui ha perduto la vita il marito. La notte scorsa, come informa una nota dell’Azienda Ospedaliera di Perugia,si è reso necessario il trasferimento dalla struttura di Ortopedia dove era stata ricoverata, alla Unità di terapia intensiva cardiologica per una emergenza cardiovascolare che viene monitorata dai sanitari.

In ogni caso la prognosi resta assolutamente riservata. L’intervento chirurgico previsto per la riduzione della frattura del femore è stato ovviamente procrastinato. Al momento dell’investimento dei due coniugi, avvenuto proprio all’inizio di via Canali in zona Fontivegge il figlio della coppia, medico del Servizio sanitario nazionale in un distretto della provincia di Perugia, si trovava in villeggiatura con i propri familiari; informato dell’accaduto dagli agenti della polizia municipale è prontamente rientrato in città ed ha trascorso la notte in Ospedale per seguire da vicino l’evolversi della situazione.

Si è appreso sempre dalla nota dell’ufficio stampa, che, oltre oltre al grave trauma cranico il pedone aveva riportato una frattura del femore oltre ad altri traumi in più parti del corpo, che ne avevano consigliato il trasferimento nel reparto di Rianimazione, dove si è spento intorno alle 16.Seppure manchino conferme ufficiali, non sembra che verrà disposta l’autopsia ma solo un accertamento esterno da parte di un medico del servizio di Anatomia Patologica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*