Dipendente infedele, arrestato impiegato del Comune di Bevagna

Una segnalazione ha fatto scattare l'indagine dei Carabinieri che hanno accertato che dal comune di Bevagna, dove il 42enne, di cui è dipendente mancava un lotto di cinque carte di identità di quelle cartacee

Dipendente infedele, arrestato impiegato del Comune di Bevagna

Dipendente infedele, arrestato impiegato del Comune di Bevagna

Con la legge 104 del 1992, quella relativa all’accompagnamento di familiari con disabilità, invece di seguire il padre approfittava per fare viaggi in Inghilterra.

Una segnalazione ha fatto scattare l’indagine dei Carabinieri che hanno accertato che dal comune di Bevagna, dove il 42enne, di cui è dipendente mancava un lotto di cinque carte di identità di quelle cartacee.

I documenti sottratti, due per l’esattezza, sono stati fatti oggetto di controlli da parte della polizia inglese che ha chiesto immediata assistenza alla Digos della Questura di Perugia.

Le foto corrispondevano ai due magrebini controllati, ma le generalità – è stato appurato – appartengono, invece, ad altri due nordafricani che risiedono, regolari, nel territorio bevanate. Sulla base di quattro ipotesi di reato: fabbricazione di documenti di identificazione, truffa ai danni dello Stato e falsità ideologica, per l’uomo è scattato l’arresto su disposizione della Procura della Repubblica di Spoleto, come disposto dal sostituto Iannarone.

Carte di identità genuine, quindi, nomi di altri e foto delle due persone fermate dalle autorità britanniche. Il dipendente del Comune, nel suo ruolo, è addetto agli interventi di natura informativa nella rete interna al municipio.

Proprio questo gli ha permesso di appropriarsi delle carte di identità in bianco con le quali realizzava poi dei falsi documenti.

Nell’ambito dello stesso procedimento penale, i militari dell’Arma hanno anche appurato che il dipendente comunale aveva firmato una falsa retrocessione di loculi cimiteriali ai danni di una anziana signora. Per questo altro reato è stato denunciato. Nel frattempo è stata avviata anche una inchiesta interna al Comune di Bevagna.

Dipendente infedele

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*