Detenuto si impicca in cella, salvato dalla penitenziaria

L’agente, mentre faceva il giro di ispezione si è accorto che il detenuto era nel bagno ma...

Detenuto si impicca in cella, salvato dalla penitenziariav

Detenuto si impicca in cella, salvato dalla penitenziaria

Un detenuto ha tentato di impiccarsi in piena notte nel bagno della sua cella legando il lenzuolo alle inferriate della finestra. E’ successo nel carcere di Spoleto, nella notte tra martedì e mercoledì intorno alle 2.30. A rendere noto l’episodio è Riccardo Laureti, segretario regionale della Fns Cisl Umbria.

Riccardo Laureti, segretario regionale della Fns Cisl, riferisce che “solo grazie alla professionalità e alla prontezza di riflessi dell’agente in servizio in quella sezione, si è potuto evitare il peggio”.

L’agente, mentre faceva il giro di ispezione si è accorto che il detenuto era nel bagno, dopo averlo chiamato più volte, senza risposta, con l’ausilio dei sottufficiali in servizio entravano nella cella del detenuto; la porta del bagno era bloccata dall’interno con un manico di scopa. Tolti gli ostacoli, hanno trovato il detenuto con il lenzuolo al collo appeso alle inferriate della finestra. Ancora cosciente, ed è stato accompagnato nella locale infermeria e medicato, senza necessità di ricovero.

Detenuto si impicca

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*