Primi d'Italia

DERUTA, FURTI IN DISCOTECA, ARRESTATI DUE MAGREBINI

Furti in discoteca
Furti in discoteca

(umbriajournal.com) DERUTA – I Carabinieri della Stazione di Deruta, hanno arrestato due giovani stranieri che, all’interno di una discoteca del luogo, si erano resi responsabili di due diversi furti.

Il primo, un 19enne tunisino, clandestino, senza fissa dimora e con diversi pregiudizi penali, è stato fermato dai militari, con la collaborazione del personale preposto alla vigilanza della discoteca, dopo aver rapinato un quattordicenne.

Lo straniero, all’interno dei bagni del locale pubblico, ha bloccato il minore e puntandogli un grosso coltello al petto, si è fatto consegnare un telefono I-phone e i pochi euro che aveva in tasca. Il telefono cellulare è stato recuperato e restituito al malcapitato. Il tunisino è stato arrestato con l’accusa di rapina aggravata.

Successivamente, un 25enne marocchino, residente a Deruta, con la collaborazione dello stesso personale addetto alla vigilanza, è stato fermato dai Carabinieri all’uscita del locale. Il giovane è stato trovato in possesso di due giacconi ed una borsa. I successivi accertamenti hanno permesso di stabilire che tali indumenti e la borsa erano stati poco prima rubati ad altri due giovani. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre il marocchino è stato arrestato per il delitto di furto aggravato.

Gli arrestati sono stati portati dai Carabinieri  nelle camere di sicurezza della Compagnia CC di Todi, a disposizione dell’A.G.. Il Giudice Monocratico del Tribunale di Spoleto, convalidati entrambi gli arresti, ha disposto per il giovane marocchino l’obbligo di firma, due volte al giorno presso la Stazione CC di Deruta, mentre per il tunisino la custodia in carcere.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*