DENUNCIATO UN TIFOSO DEL FROSINONE

images(UJ.com3.0) PERUGIA – Al fine di prevenire e contrastare gli episodi di intemperanza durante le manifestazioni sportive, nel corso della partita Perugia – Frosinone valida per il campionato nazionale di calcio “Lega Pro”, disputata il giorno 18.11.2012, la DIGOS di Perugia, dopo un’indagine svolta in collaborazione con la DIGOS della Questura di Frosinone, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria un tifoso frusinate, F.A., di anni 24. Il giovane si è reso responsabile, in violazione della normativa relativa alle manifestazioni sportive, Legge 401/89, art. 6/bis, c. 1 ( Lancio di materiale pericoloso, scavalcamento ed invasione di campo in occasione di manifestazioni sportive), dell’accensione e del lancio di un fumogeno durante la partita. L’artifizio pirotecnico una volta lanciato, terminava la sua corsa all’interno del terreno di gioco tanto che il direttore di gara si vedeva costretto ad interrompere, momentaneamente, l’incontro per consentire l’ingresso in campo di personale dei Vigili del Fuoco.

La circostanza era stata notata dal personale della “Squadra Tifoserie” della DIGOS, già impegnato in un servizio di monitoraggio e vigilanza dell’area più turbolenta della tifoseria ospite, e ripresa dalle telecamere del circuito di videosorveglianza interno allo stadio gestito da personale del locale Gabinetto della Polizia Scientifica, per cui erano state avviate immediate indagini volte all’identificazione del giovane. A conclusione dell’attività investigativa svolta, che ha riguardato anche gli aspetti amministrativi contemplati da specifica normativa, nei confronti del giovane è stato, altresì, notificato, in data 08.04.2013, il provvedimento del D.A.Spo., emesso dal Questore di Perugia, per la durata di anni 1.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*