Quattro denunce e due fogli di via, bilancio attività Carabinieri di Orvieto

Terrorismo, Carabinieri Perugia rafforzano vigilanza luoghi turistici e di culto
Controlli

Nel corso dell’ultimo fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Orvieto hanno effettuato straordinari servizi di controllo del territorio in Orvieto e Fabro, finalizzati alla prevenzione dei reati contro il patrimonio ed al contrasto all’abusivismo commerciale.

In particolare nella giornata di venerdì i militari della Stazione di Orvieto Scalo congiuntamente al personale dell’Aliquota Radiomobile procedevano al deferimento in stato di libertà di una cittadina romena 29/enne, poiché sorpresa nei pressi della Stazione ferroviaria in violazione del provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Orvieto; sempre ad Orvieto Scalo i militari procedevano al sequestro amministrativo di numerosi capi di vestiario, nei confronti di un cittadino extracomunitario esercente l’attività di vendita ambulante privo di regolare licenza, e nel medesimo contesto procedevano all’identificazione di un uomo di nazionalità romena senza fissa dimora e con plurimi precedenti penali, al quale veniva notificato la misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Orvieto per tre anni.

In Fabro i militari della locale Stazione sorprendevano un cittadino italiano pregiudicato intento a forzare la cassetta delle offerte della cappella della Madonna delle Grazie; al soggetto – dopo la denuncia in stato di libertà – è stata notificata la misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Fabro per tre anni.

Nell’ambito dei controlli finalizzati al contrasto delle stragi del sabato sera, in Orvieto i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia procedevano al deferimento in stato di libertà di due uomini, il primo sorpreso alla guida della propria autovettura sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, mentre il secondo è risultato positivo all’etilometro, presentando un tasso alcolemico pari a 1,79 g/l.

P.di C.: Cap. Fumarola C.te Cp. Orvieto

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*