Delocalizzazione Norcia, la popolazione, aiutateci a salvare il salvabile

Che fine hanno fatto ambientalisti, parco, soprintendenza!!!!

Delocalizzazione Norcia, la popolazione, aiutateci a salvare il salvabile

Delocalizzazione Norcia, la popolazione, aiutateci a salvare il salvabile

Pubblichiamo una lettera trovata sui social

dalla popolazione
NORCIA – Questa mattina abbiamo appreso che anche su una parte degli storici giardini di Porta Romana verrà delocalizzata un’attività produttiva. Non permettiamo di distruggere ulteriormente la nostra città già martoriata dal terremoto. La mano dell’uomo che avrebbe dovuto tutelare quel poco che era rimasto indenne, sta arrecando una devastazione totale del nostro ambiente.

Arrivando a Norcia non vedremo più le nostre belle mure di cinta ormai ridotte ad un ammasso di macerie ma non vedremo nemmeno i nostri giardini e la nostra pineta, infatti stanno smantellando completamente i pochi parcheggi che avevamo per delocalizzare alcuni ristoranti che potevano tranquillamente essere sistemati in altri luoghi. Bastava solo pensarci in fase di progettazione e non farsi prendere dalle emozioni.

Abbiamo distrutto definitivamente il bel viale della stazione con la installazione dei moduli per la delocalizzazione di alcune attività commerciali quando avrebbero tranquillamente trovato posto nella via parallela che opportunamente sistemata, con notevole minor costo, poteva anche essere riqualificata e abbellita.

Sembra che anche la pineta sotto l’ospedale verrà tagliata per far posto ad altre delocalizzazioni quando si potrebbe trovare posto vicino alle Sae della zona industriale, su area che è già di proprietà pubblica, facilmente urbanizzabile e raggiungibile, contribuendo a dare oltretutto un aspetto visivo più dignitoso rispetto alla attuale situazione. Ci chiediamo che fine hanno fatto tutti coloro che prima del terremoto denunciavano e si battevano per il decoro della città e la conservazione di tutto il patrimonio ambientale???

Che fine hanno fatto ambientalisti, parco, soprintendenza!!!! Tutte queste decisioni sono state prese senza minimamente consultare i cittadini. Non vogliamo la distruzione del nostro ambiente e dei nostri ricordi, che anch’essi hanno un valore inestimabile.

Chiediamo di aiutarci a salvare il salvabile firmando la presente petizione che intendiamo inoltrare a tutti gli enti preposti e responsabili di quanto sta avvenendo (comune-parco-regione-soprintendenza).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*