Rubano travi di legno, due stranieri nella trappola dei Carabinieri

I due stranieri, al termine delle formalità di rito, sono stati messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto

Rubano travi di legno, due stranieri nella trappola dei Carabinieri CORCIANO - Prosegue l’impegno dell’Arma per contrastare i reati contro il patrimonio, anche nell’hinterland del capoluogo umbro, al fine di aument

Rubano travi di legno, due stranieri nella trappola dei Carabinieri

CORCIANO – Prosegue l’impegno dell’Arma per contrastare i reati contro il patrimonio, anche nell’hinterland del capoluogo umbro, al fine di aumentare sempre più il senso di sicurezza percepita dalla popolazione.  In tale contesto, grazie anche all’intensificazione di mirati servizi di controllo del territorio, questa notte, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Perugia sono intervenuti nel Comune di Corciano (PG), traendo in arresto due ladri intenti a rubare all’interno di una falegnameria; ma questa  volta, per loro, qualcosa non è andato per il verso giusto.

A finire nella trappola dei Carabinieri, con l’accusa di furto aggravato in concorso, due cittadini di nazionalità moldava, rispettivamente di 38 e 30 anni, già noti alle forze dell’ordine. È accaduto che, nel corso della notte appena trascorsa, durante un servizio perlustrativo, l’attenzione dei militari è stata attirata dalla presenza, sul ciglio della strada, di un furgone parcheggiato accanto ad alcune assi in legno.

Immediato è scattato il controllo durante il quale i militari hanno scoperto, nascosti tra le sterpaglie, due individui che, alla loro vista, hanno tentato di fornire giustificazioni della loro ambigua presenza sul posto, risultate assolutamente prive di fondamento.

Gli operanti, all’esito degli accertamenti condotti, hanno tratto in arresto i due malfattori che, poco prima, forzando la porta d’ingresso di una falegnameria della zona, si erano impossessati di numerose assi di legno che stavano accatastando nei pressi del mezzo parcheggiato, pronte per essere destinate altrove.  I due stranieri, al termine delle formalità di rito, sono stati messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*