Contrabbando carburante a Bastia Umbra, sgominata banda

Maxi truffa all’Inps, nove umbri nei guai

Contrabbando carburante a Bastia Umbra, sgominata banda.

Indagine della guardia di finanza relativa a un presunto contrabbando internazionale di gasolio per il quale sono stati disposti gli arresti domiciliari per due persone e l’obbligo di dimora per altre due. Contrabbando di carburante, violazione delle norme sulla concorrenza imprenditoriale e commerciale, nonché evasione delle accise sulla benzina. Sono queste le accuse.

Riserbo assoluto da parte degli inquirenti. Eseguite ordinanze cautelari disposte dal gip di Perugia su richiesta del sostituto procuratore Mario Formisano. Il contrabbando internazionale riguarderebbe notevoli quantità, tonnellate, di gasolio.

All’epilogo si è giunti dopo un’attività durata settimane, grazie alla quale gli uomini delle fiamme gialle perugine avrebbero scoperto un giro illecito finalizzato al contrabbando di carburante, incentrato nella zona di Bastia Umbra. Il giro d’affari dell’organizzazione potrebbe ammontare a diversi milioni di euro. Il modus operandi era quello di approvvigionarsi di benzina a prezzi più bassi, in modo da realizzare un’evasione delle accise.

Contrabbando carburante


Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*