Colpo ladresco alla Pro Ponte di Ponte San Giovanni

da Gino Goti
Hanno forzato una porta distruggendo la serratura e sono penetrati nella sede della Pro Ponte i malviventi che la notte scorsa hanno preso di ira anche la sede di Piadina Italia s.r.l. con ingresso contiguo a quello dell’Associazione ponteggiana. E’ subito intervenuto il presidente Antonello Palmerini con alcuni consiglieri per verificare i danni e quanto era stato rubato. I ladri, o meglio ancora i delinquenti che speriamo non rimangano impuniti, si sono impossessati di tutti gli attrezzi del laboratorio dove si realizzano gli oggetti e le strutture per Velimna, cui già si sta lavorando per l’edizione 2015. Trapani a batteria con relative batterie di ricambio, seghe elettriche, piallatrici e una serie di attrezzi minori ma di qualità professionale e quindi molto costosi. Il danno supera di molto i mille euro senza considerare la sistemazione della porta cui sono già al lavoro alcuni consiglieri.
Anche la sede della Piadina Italia s.r.l. ha avuto gravi danni alla porta di ingresso, ma da un primo sopralluogo sembra che i malviventi non abbiano sottratto oggetti o denaro. Dopo l’ultima “spaccata” a una tabaccheria di via della Scuola i ladri stanno riprendendo la loro “attività”. Certo il territorio da controllare è vasto e i delinquenti hanno “campo” libero: e in questo caso sono entrati proprio da un campo sottostante la superstrada per entrare nel recinto della sede della Pro Ponte tagliando la rete di recinzione e poi sfondando la pur robusta porta di ingresso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*