Primi d'Italia

Cittadino brasiliano arrestato dalla Polizia

 arresto-manette-polizia-120717064309_big

(UJ.com3.0) TERNI – Sarà giudicato per direttissima questa mattina il cittadino brasiliano di 38 anni, regolarmente residente a Terni, arrestato ieri dalla Squadra Volante per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. Il brasiliano, intorno alle 15:00, era stato notato dalla pattuglia perché, alla guida di un ciclomotore rosso, aveva sorpassato l’auto della Polizia in via Piedimonte. Poco dopo, sempre nella stessa zona, gli agenti lo hanno visto scattare fotografie con il cellulare alla strada e ai cartelli stradali, guardandosi attorno con fare sospetto. Considerato che proprio quell’area è stata negli ultimi tempi presa di mira dai topi di appartamento, gli agenti hanno deciso di chiedergli i documenti. L’uomo si è subito infastidito e alterato ha risposto agli agenti che prima doveva fare una telefonata urgente; dato che però stava prendendo tempo e non faceva nessuna telefonata, gli agenti gli hanno chiesto di nuovo i documenti, ma rifiutandosi, ha chiuso a chiave il motorino cercando di allontanarsi a piedi e dicendo: “I documenti non ve li do, il motorino lo potete anche portare via, è mio, ma non ho né l’assicurazione, né la patente”. Ma un agente lo ha rincorso ed insieme ad altri colleghi arrivati nel frattempo, a fatica è riuscito a fermarlo, dopo però essere stato colpito ad una spalla e ad un ginocchio, riportando delle lesioni giudicate guaribili in sette giorni. Dai controlli è emerso che l’uomo non aveva mai conseguito la patente, il ciclomotore non era coperto da assicurazione e non aveva mai effettuato una revisione, per questo è stato sanzionato ai sensi del Codice della Strada. Per l’aggressione all’agente, è stato arrestato e messo a disposizione della dr.ssa Barbara Mazzullo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*