Città di Castello, quattro persone denunciate per detenzione di stupefacenti

arresto_original-2(umbriajournal.com) CITTA’ DI CASTELLO – Le “Giornate dell’Artigianato Storico”, come facilmente immaginabile, anche quest’anno hanno richiamato una notevolissima affluenza di pubblico, soprattutto nelle ore serali e notturne. Diverse migliaia le persone che quotidianamente, ma in particolar modo sabato e domenica notte, hanno affollato i vicoli e le piazze del centro storico e le numerose taverne aperte.
L’Arma dei Carabinieri, al fine di assicurare il corretto ed ordinato svolgimento della manifestazione ed evitare problematiche di ordine pubblico connesse alle notevoli quantità di alcol in circolazione, come di consueto ha effettuato mirati servizi di pattugliamento e controllo mediante il quotidiano impiego di oltre 10 militari, sia a piedi che a bordo di autoveicoli, giunti di rinforzo anche dalle Stazioni limitrofe.
Durante tutto l’arco della manifestazione non si sono registrati episodi degni di nota. La maggior parte degli interventi effettuati hanno infatti riguardato giovani in stato di ebbrezza che, con schiamazzi, a tarda notte infastidivano i residenti.
Parallelamente ai servizi prettamente di ordine pubblico, sono stati effettuati anche mirati controlli preventivi finalizzati ad impedire che giovani potessero mettersi alla guida ubriachi. Numerosi quelli dissuasi bonariamente prima di avviare il motore. Quattro ragazzi, di età compresa tra i 19 ed i 30 anni, sono stati invece denunciati.
Tre di essi, tra cui una ragazza, sono stati controllati nella notte di sabato e di domenica da militari dell’aliquota radiomobile, mentre alla guida di autovetture si stavano allontanando dalla manifestazione. Il tasso alcolemico è risultato essere oltre tre volte superiore al limite massimo consentito. Un 30enne di Citerna presentava addirittura un tasso di alcool oltre cinque volte superiore al limite.
Un quarto automobilista, un ragazzo di 24 anni di Città di Castello, è stato invece denunciato poiché si è rifiutato di sottoporsi ai test per verificare se avesse assunto stupefacenti prima di mettersi al volante. Anche per lui patente ritirata ed auto sequestrata.
Sempre nel corso dei servizi dedicati alla manifestazione, un cittadino algerino di 23 anni è stato segnalato alla Prefettura di Perugia per possesso di stupefacenti.
E’ stato fermato e controllato sabato sera. Nel corso della perquisizione personale è stato trovato in possesso di una modica quantità di hascisc.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*