CITTA’ DI CASTELLO, ARRESTATO DISOCCUPATO, AVEVA PANETTO DI HASHISH

Carabinieri Città di Castello
carabinieri città di castello
carabinieri città di castello

(umbriajournal.com) UMBERTIDE – Un italiano di 43 anni, attualmente disoccupato, residente a Foligno, è stato arrestato ad Umbertide dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Città di Castello. Alle 21 circa di ieri sera, una pattuglia dell’aliquota radiomobile impegnata in attività preventive nella zona sud della giurisdizione, ha notato, nei pressi dello svincolo E/45, un monovolume che, alla vista della pattuglia, ha improvvisamente rallentato. I militari hanno immediatamente imposto l’alt al conducente il quale, a riprova del suo stato d’agitazione, nel fermarsi ha anche urtato un muretto a bordo strada. Dopo averlo identificato i Carabinieri gli hanno chiesto conto del suo atteggiamento.

Il 43enne si è giustificato asserendo che, mentre guidava, era stato infastidito dal suo cagnolino. I militari, considerato che dagli accertamenti erano emersi precedenti di Polizia connessi all’uso di stupefacenti, hanno deciso di procedere ad una perquisizione. In una tasca dei pantaloni i militari hanno rinvenuto un panetto di hascisc del peso di ben 90 grammi. Dopo aver ammanettato e condotto in caserma l’uomo i Carabinieri, con la collaborazione dei colleghi di Foligno, hanno effettuato una perquisizione domiciliare nel corso della quale è stato rinvenuto materiale per il confezionamento delle dosi nonché ulteriore modica quantità di stupefacente. Al termine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti e rinchiuso nelle camere di sicurezza. Questa mattina, presso il Tribunale di Perugia, sarà celebrata l’udienza di convalida dell’arresto.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*