Città di Castello, controlli, 3 denunce e 2 segnalazioni per uso di stupefacenti

Carabinieri
Carabinieri
Carabinieri

(umbriajournal.com) CITTA’ DI CASTELLO – I Carabinieri Città di Castello, durante il fine settimana appena trascorso, hanno come di consueto intensificato i servizi di pattugliamento nelle ore serali e notturne. Il bilancio è stato di tre persone denunciate e due segnalate per uso di stupefacenti.

La prima persona ad incappare nei controlli è stato un cittadino polacco di 25 anni, residente a Città di Castello, che venerdì notte è stato controllato alla guida della propria autovettura nella Frazione di Trestina. Il giovane, che aveva provocato un sinistro stradale senza feriti e con lievi danni ai mezzi, dagli accertamenti effettuati dall’Aliquota Radiomobile è risultato in stato di ebbrezza alcolica. Il tasso alcolemico era decisamente elevato; quasi 5 volte superiore al massimo consentito. Dovrà invece rispondere di guida sotto l’effetto di stupefacenti un 45enne di Gubbio fermato ad un posto di controllo a Pietralunga.

I militari della locale Stazione, insospettiti dal suo atteggiamento, anche in relazione al fatto che l’uomo si trovava alle 2 di domenica notte nel centro abitato del paese, lo hanno sottoposto a perquisizione personale, trovandolo in possesso di due dosi di cocaina. L’eugubino è stato accompagnato presso l’ospedale di Città di Castello ove le analisi condotte hanno evidenziato che l’uomo si era posto alla guida sotto l’effetto della cocaina. Ovviamente la patente gli è stata immediatamente ritirata ed il veicolo sequestrato. E’ stato inoltre segnalato alla Prefettura di Perugia quale assuntore di stupefacenti.

Una seconda segnalazione è stata inoltrata alla Prefettura dagli uomini dell’Aliquota Radiomobile, inerente un cittadino russo di 25 anni, residente a Città di Castello. Il ragazzo è stato controllato sabato pomeriggio e trovato in possesso di circa 2.5 grammi di marijuana. L’ultima denuncia riguarda invece una donna di Città di Castello che, trovandosi in un bar, approfittando di un momento di distrazione di un anziano avventore, gli avrebbe rubato il portafogli contenuto in un borsello.

I Carabinieri della locale Stazione, ricevuta la denuncia, hanno avviato immediate indagini che hanno permesso di individuare precisi elementi probatori a carico della donna. La refurtiva, rappresentata solo da documenti personali ed un carnet di assegni, non è stata rinvenuta. La presunta responsabile dovrà rispondere di furto aggravato.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*