CINESE MORTA NEL PERUGINO: AUTOPSIA, ESCLUSA MORTE VIOLENTA

GIALLO DEL LAGO CINESE MORTA(umbriajournal.com) PERUGIA – Un arresto cardiaco le cui cause dovranno ancora essere approfondite. L’autopsia eseguita oggi sul corpo della studentessa cinese di 19 anni trovata morta nella notte tra sabato e domenica a Monte del Lago, in provincia di Perugia, secondo quanto si apprende, ha confermato le risultanze investigative fin qui portate alla luce dai carabinieri del reparto operativo del capoluogo umbro e della compagnia di Citta’ della Pieve: La morte non e’ stata dovuta ad atti violenti. Quello che resta da chiarire e’ se tra le concause del decesso possa esserci l’ingestione di sostanze stupefacenti.

Circostanza che verra’ chiarita dagli esami tossicologici sui campioni prelevati oggi. La morte della studentessa vede indagato per occultamento di cadavere, omissione di soccorso e morte come conseguenza di altro reato un operaio fiorentino di 37 anni conosciuto dalla ragazza in chat. Intanto per favorire le operazioni di rimpatrio del corpo si e’ attivato il consolato cinese di Firenze, che funge da contatto tra la famiglia della 19enne, gli investigatori e l’Universita’ per stranieri, dove la ragazza studiava la lingua italiana nell’ambito del programma di interscambio ‘Turandot’.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*