Cavallo ucciso sul parco del Monte Subasio

Riceviamo e pubblicihiamo
Il ritrovamento di un cavallo ucciso con un colpo di carabina sulla sommità del Parco del Monte Subasio, ad Assisi, sta creando notevole fermento tra i cacciatori che da tempo chiedono e sollecitano agli enti provinciali preposti controlli più incisivi e severi nei confronti dei sele-controllori.

Secondo le stesse associazioni venatorie, infatti, l’uccisione del cavallo, probabilmente avvenuta per errore, riporta di attualità le mai sopite polemiche per le quali alcune persone abilitate alla selezione degli animali (per il contenimento delle specie) sarebbero dedite dalla primavera in poi, spesso e volentieri, ad un autentico bracconaggio, approfittando appunto della mancanza di seri controlli, da parte di chi di dovere, se non addirittura di una vera e propria accondiscendenza.

L’accaduto sta creando forti malumori anche per la imminenza dell’apertura della caccia, che già di per sé ogni anno comporta accesi confronti tra le diverse “tipologie” di cacciatori.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*