Castiglione, esperto in furti e raoine bloccato e allontanato da polizia

Ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha effettuato dei servizi straordinari di controllo del territorio nella zona del lago Trasimeno, finalizzato alla prevenzione dei reati predatori.

L’attività, realizzata su disposizione del Questore Carmelo Gugliotta e sotto la direzione del Commissario Capo Adriano Felici, ha visto impiegati alcuni equipaggi della Squadra Volante e del Reparto Prevenzione Crimine.
Il bilancio complessivo del pattuglione è di una persona denunciata a piede libero, 43 soggetti identificati e 32 autoveicoli controllati.

Il denunciato è un cittadino romeno, giunto da fuori regione, che è stato sottoposto a controllo nel comune di Castiglion del Lago, mentre viaggiava a bordo di una VW Passat con targa bulgara.
L’uomo, classe 1980, da controllo al terminale è risultato gravato da vari precedenti per reati contro il patrimonio – in particolare rapine e furti in abitazione – e per questo i poliziotti hanno perquisito con cura la sua autovettura.
In questo modo, sono saltati fuori vari arnesi da scasso, come pinze, cacciaviti e chiavi inglesi, oltre ad una torcia.
Pertanto, essendo emersa piuttosto palesemente l’intenzione del soggetto di commettere dei furti, gli agenti lo hanno condotto in Questura per procedere nei suoi confronti.
Qui il 35enne è stato denunciato per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e tutti i suoi strumenti sono stati sequestrati.

Inoltre gli sono state contestate due violazioni al Codice della Strada.
Infine, il rumeno si è beccato un foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno nel comune di Castiglion del Lago; peraltro , per fatti analoghi, era stato già allontanato da Cortona.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*