Carabinieri scoprono e chiudono carrozzeria abusiva

Segnalato ad Acquasparta il “titolare” e multati i “clienti”

Carabinieri scoprono e chiudono carrozzeria abusiva

Carabinieri scoprono e chiudono carrozzeria abusiva

Il Comando Provinciale di Terni, grazie ai suoi molteplici “occhi ed orecchie” sul territorio, ossia le 31 Stazioni che presidiano capillarmente tutta la provincia, si impegna a tutelare i cittadini prevenendo e reprimendo tutti i vari tipi di illeciti ed in particolare quelli che, oltre a infrangere le normative in vigore, possono essere pericolosi per la salute pubblica.

Ed è proprio grazie all’attenzione di una Stazione Carabinieri che è stata individuata e chiusa un’attività di autocarrozzeria abusiva.

Infatti i militari dell’Arma di Acquasparta (TR), al termine di una mirata attività info-investigativa intrapresa dall’aver notato un insolito movimento di autoveicoli in zona, scoprivano che, all’interno di un casolare disabitato ubicato nella Frazione Portaria Località Valleluva di quello stesso comune, era stata allestita un’autocarrozzeria totalmente abusiva in quanto priva delle necessarie autorizzazioni.

Il titolare della “struttura fantasma”, un 56enne ternano pregiudicato, veniva segnalato alle competenti autorità amministrative e gli veniva comminata una sanzione di oltre 5.000 €.

I militari, oltre a chiudere l’attività sequestrando per la successiva confisca le attrezzature presenti sul posto, il cui valore complessivo è di oltre 15.000 €, sanzionavano, per essere avvalsi di una ditta non autorizzata all’attività di riparazione, i proprietari dei mezzi che trovavano sul posto in lavorazione.

Carabinieri

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*