Unipegaso

CARABINIERI: 2 ARRESTI PER FURTO AL NEGOZIO “RICCARDO GRILLI ABBIGLIAMENTO”

SAMSUNG(UJ.com3.0) PERUGIA – In data 14 aprile 2013, i Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Perugia, nel corso di una attività di indagine tesa al contrasto dell’immigrazione clandestina e delle occupazioni abusive di appartamenti di proprietà di cittadini italiani, procedevano al controllo di un immobile ubicato in Ponte San Giovanni, via Catanelli , in precedenza risultato occupato abusivamente da cittadini rumeni. Nel corso del controllo all’interno di detto immobile, sito al 3° piano di un edificio di civile abitazione, veniva rilevata la presenza di due soggetti di nazionalità albanese, uno dei quali, alla vista dei militari operanti, al fine di eludere il controllo, non esitava a lanciarsi dal balcone dell’appartamento.

 

Lo stesso, prontamente inseguito e bloccato nelle adiacenze dello stabile, nel salto riportava numerose contusioni come accertato dai sanitari del  pronto soccorso dell’ospedale “S.Maria Misericordia” di Perugia ove veniva trasportato a mezzo di autoambulanza fatta intervenire sul posto. All’interno dell’appartamento venivano rinvenuti, accatastati sul pavimento della cucina, 148 capi di abbigliamento ed accessori di note marche. Da immediati accertamenti effettuati tramite la Centrale Operativa del Comando Provinciale si aveva modo di rilevare che alle antecedenti ore 04.30 circa in Ellera di Corciano, all’interno del centro commerciale “la galleria” era stato perpetrato un furto ai danni del negozio “Riccardo Grilli abbigliamento”.

 

Si procedeva pertanto a contattare il titolare del citato esercizio il quale riconosceva tutti i capi di abbigliamento ed accessori asportati dal suo negozio. Come disposto dall’ autorità giudiziaria si procedeva  alla restituzione della refurtiva all’avente diritto che quantificava il valore della stessa per circa € 15.000 (quindicimila). I due soggetti, risultati pluripregiudicati per reati contro il patrimonio ed entrambi clandestini nel territorio italiano,  già segnalati con altri nominativi, venivano identificati  in:  Daci  Flakton, nato in Albania, classe 1984;  Disha Avni, nato in Albania, classe 1979.

 

I predetti, gravemente indiziati, in concorso tra di loro, del reato di ricettazione,  sussistendo il pericolo di fuga e la reiterazione del reato, venivano sottoposti al fermo di polizia giudiziaria e tradotti presso la casa circondariale di Perugia “Capanne”. Nell’occasione anche l’appartamento veniva riportato nella materiale disponibilità del legittimo proprietario. Sono in corso ulteriori indagini per identificare eventuali altri soggetti che possano  fare parte del sodalizio criminoso dedito alla commissione dei reati per cui si sta procedendo

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*