Cadavere al lago Trasimeno: studentessa studiava italiano

gallenga(umbriajournal.com) PERUGIA – La studentessa cinese di 19 anni trovata morta ieri nella zona del Trasimeno, studiava italiano all’Università per stranieri di Perugia. Faceva parte di un progetto denominato Turandot. Arrivata a marzo, avrebbe concluso i suoi studi a Perugia ad agosto per poi trasferirsi a Bologna per frequentare l’Accademia d’arte. L’Ateneo perugino, per lei e per i suoi connazionali impegnati negli stessi corsi, aveva attivato tutti i servizi di supporto tra i quali un tutor per la lingua. Stamani il rettore della Stranieri Giovanni Paciullo ha ricevuto il console cinese a Firenze al quale ha espresso cordoglio. ”Ci siamo subito attivati – ha quindi spiegato – per fare quanto nelle nostre possibilità”. Nei prossimi giorni sono attesti a Perugia i genitori della giovane, che vivono in Cina.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*