Cacciatori sparano a cento metri dalle case, succede a Perugia [FOTO]

La Forestale è stata avvisata, ma quando è arrivata i cacciatori erano andati via

Cacciatori sparano a cento metri dalle case, succede a Perugia

Cacciatori sparano a cento metri dalle case, succede a Perugia

PERUGIA  – Battuta al cinghiale vicino le abitazioni con il rischio che succeda l’irreparabile. E’ quanto accaduto oggi intorno alle 14 a Perugia, a San Marino nella zona di Ponte Rio. A fare la segnalazione alla nostra redazione è stata una lettrice che ha documentato il tutto con degli scatti fotografici.

«Battuta al cinghiale a 100 metri in linea d’aria da me – ha detto -, ho già chiamato la Forestale». Nelle foto si vedono due soggetti, uno senza gilet catarifrangente, con fucili e cani al seguito, a pochi metri dalle abitazioni.

Da quanto appreso, non è la prima volta che frequentano quel posto: «Sono due anni che li chiamiamo (la forestale ndr), ogni volta è sempre la stessa storia» – ha evidenziato la giovane residente.

«La Forestale è stata avvisata, ma quando è arrivata i cacciatori erano già andati via. Anzi – ha aggiunto -, sono spariti di corsa, qualcuno gli avrà avvisati. Quando sono presenti – ha detto la lettrice – sentiamo gli spari e i cani delle abitazioni impazziscono. Passano vicino le case – ha replicato -. Una pallottola di quelle per il cinghiale fa chilometri e non lascia scampo, con il rischio che colpisca qualcuno».

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*