Cacciatore cade nel dirupo a Miranda di Terni, ricoverato in rianimazione

Soccorso dal Sasu è stato trasportato dall'elicottero Icaro

Cacciatore cade nel dirupo a Miranda di Terni, ricoverato in rianimazione

Cacciatore cade nel dirupo a Miranda di Terni, ricoverato in rianimazione

Il cacciatore trasportato questo pomeriggio al Pronto Soccorso  di Terni, dopo essere caduto in un dirupo a Miranda di Terni, è ricoverato nel reparto di Rianimazione con un importante trauma toracico, fratture costali multiple e fratture vertebrali. La prognosi è di 40 giorni.

Nel primo pomeriggio del 19 ottobre 2017, intorno alle 14:30 il Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) era stato allertato, per soccorrere il cacciatore precipitato nella zona Vocabolo Rancio nei pressi della Frazione di Miranda nel comune di Terni. L’uomo, P.M. di 50 anni del Reatino, stava partecipando ad una battuta al cinghiale, quando sporgendosi sopra ad una parete rocciosa di circa 15 metri, ha perso l’equilibrio, precipitando al suolo.

Sul posto oltre alle squadre di soccorso del S.A.S.U. via terra, è intervenuto anche l’elisoccorso del 118 “Icaro02” con a bordo un medico anestesista rianimatore ed un tecnico di elisoccorso del S.A.S.U...
A causa dell’ostilità dell’ambiente in cui si trovava il ferito, un terrazzino sulla parete rocciosa, all’arrivo delle squadre – 118, S.A.S.U., VVF -, alcuni soccorritori del S.A.S.U. hanno provveduto a mettere in sicurezza lo scenario con delle corde fisse al fine di consentire il camminamento dei soccorritori e diminuire il rischio di caduta dall’alto; altri, con tutti i soggetti intervenuti, si sono occupati di stabilizzare le condizioni di salute dell’infortunato, riscontrandogli alcuni traumi.
Messo in sicurezza lo scenario e prestate le prime cure all’infortunato, l’elisoccorso del 118 “Icaro02” ha recuperato il paziente mediante l’utilizzo del verricello e trasportato alla Aviosuperfice Alvaro Leonardi dove ad attenderlo c’era una autoambulanza del 118, che lo ha condotto all’ospedale di Terni.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*