BORSEGGIATORE ROMENO PLURIPREGIUDICATO ARRESTATO DALLA POLIZIA

arresto(UJ.com3.0) PERUGIA – La Squadra Volante lo ha trovato davanti ad uno sportello Bancomat di Corso Tacito, tutto sudato ed affannato, dopo la corsa fra diverse banche della città. Poco prima, alle 13:30 circa di sabato, aveva borseggiato una signora di 70 anni in un supermercato, che si era accorta del furto solo quando al suo cellulare erano arrivati degli sms che l’avvertivano  che erano in corso dei prelievi sul suo conto corrente. La signora, che nel portafoglio, oltre ai documenti e alla somma di 45 euro, teneva due carte di credito e il bancomat, con appuntati su un biglietto i relativi codici di sicurezza, ha chiamato subito il 113, fornendo agli agenti le coordinate degli spostamenti dell’uomo, attraverso i prelievi effettuati.

 

Quando è stato arrestato, aveva già prelevato 695 euro da due banche. Ha ammesso subito le sue responsabilità agli agenti, dicendo di aver gettato il portafoglio nel fiume dopo aver preso i contanti, le carte di credito, il bancomat e i codici. Infatti, una volta in questura, è stato ritrovato il tutto nelle sue tasche che è stato riconsegnato alla signora. Dagli accertamenti in banca dati, l’uomo, completamente privo di documenti, è risultato essere un cittadino rumeno di 26 anni, proveniente da Roma, ma di fatto senza fissa dimora, fotosegnalato già dieci volte dalle Forze dell’Ordine di tutta Italia, con numerosi precedenti penali, tra cui anche un arresto, un Ordine di Cattura e contestuale decreto di espulsione emesso nel 2009 dalla Procura della Repubblica di Latina; tra i reati commessi a partire dal 2004, in particolare i furti con destrezza. E’ stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura e stamattina sarà giudicato per direttissima con l’accusa di furto con destrezza, con l’aggravante di averlo commesso ai danni di una persona anziana e perciò portatrice di minorazione fisica, e di indebito utilizzo di carte di credito e bancomat. Una copia degli atti relativi all’arresto è stata inviata all’Ufficio Immigrazione per predisporre l’allontanamento dal Territorio Nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*