Borgo Trevi, morti marito e moglie travolti da auto

Gli uomini della Polstrada di Foligno hanno sentito il conducente dell'auto, una Yaris, che dopo il drammatico impatto si è subito fermato per prestare i primi soccorsi

Rissa al parco vicino l'ostello, giovane accoltellato, in due finiscono in ospedale

Borgo Trevi, morti marito e moglie travolti da auto

Travolti da un’auto lungo la Falminia, a Trevi, nel pomeriggio di giovedì. Dopo la moglie di 76 anni, deceduta nella stessa serata, è morto anche l’uomo di 85, ricoverato in un primo momento a Terni in gravissime condizioni. Non ce l’hanno fatta Anna Oliva ed Ermete Santini di Montefalco. Lei grande pittrice di Montefalco, lui il produttore in piccolissima qualità del più buon Sagrantino di Montefalco. Era stato il conducente della vettura a chiamare i soccorsi.

I due pedoni stavano attraversando la strada per andare a riprendere la loro auto quando sono stati falciati da una macchina sulla Flaminia, guidata da un trevano di 65 anni. Scattato l’allarme sono state soccorse da un’ambulanza del 118. Sul posto i vigili del fuoco e la polizia stradale. Le due persone erano state ricoverate in codice rosso. Sulla Flaminia sono intervenuti gli agenti della Polstrada per i rilievi. Gli uomini della Polstrada di Foligno hanno sentito il conducente dell’auto, una Yaris, che dopo il drammatico impatto si è subito fermato per prestare i primi soccorsi.

Borgo Trevi

 

1 Commento su Borgo Trevi, morti marito e moglie travolti da auto

  1. Due persone meravigliose,
    due persone con la gioia di vivere, allegre, sempre con il sorriso.
    Lei grande pittrice di Montefalco, una vitalità ed un sorriso disarmanti, vulcanica, una donna fantastica.
    lui il produttore in piccolissima qualità del più buon Sagrantino di Montefalco,
    un uomo al quale indifferentemente dall’età, brillavano gli occhi del piacere di vivere.
    frequentarli metteva gioia, anche il solo sentirli al telefono era un’infusione di fiducia ed allegria.
    non so come sia successa questa disgrazia, o almeno non so come l’investitore non li abbia visti o non potuti evitare, non so se era sobrio o no, non lo so, non lo voglio sapere, vorrei che pagasse ma non serve a nulla, vorrei solo che venisse a conoscenza di chi fossero quelle persone che Dio ha portato via usando lui come tramite. Magari è una bravissima persona che pagherà con il rimorso ogni giorno della sua vita e con lui pagheremo noi, ogni giorno della nostra vita il dolore di non avere più il conforto di quella voci e la gioia dei loro occhi.
    E’ un dolore troppo grande, non si può pensare che non sentirò mai più la loro allegria e penso a quanto tempo sprecato nella distanza della strada che ci divide, quanto tempo tolto a loro per un lavoro che ci assorbe anche i sentimenti.
    Voglio solo dire che il mondo ha perduto due creature come non ne nasceranno più, non fosse altro perché ormai siamo tutti presi dai soldi e dal consumismo, senza più rispetto per gli altri e per la vita, quella vita che sembra vissuta solo se piena di rimmel, lustrini, unghie elaboratissime, selfie sui social , macchine e sfoggio di ricchezza che spesso non si ha.
    Loro erano diversi, loro erano l’essenza della coppia da sogno, nonostante gli immancabili litigi, problemi ecc… erano i fidanzatini di Peynet, tanto che solo insieme potevano vivere la Via del Sogno Finale.
    Loro vanno verso la felicità eterna e verso una nuova esperienza Divina, si rigenerano in un’altra vita e ricominciano a Ricordare Chi Sono Vivendo di nuovo.
    Noi cadiamo nel baratro del dolore incapaci di accettare la mancanza terrena di due Amori così grandi, mi hanno regalato cinquantacinque anni di sorrisi, come per i miei genitori, non ho saputo ricambiare, o almeno non sono riuscito a farlo in tempo una volta presa coscienza dell’amore che provavo, provo e proverò sempre per loro.
    Questo volevo comunicare al mondo, quel mondo che continua a scorrere indifferentemente da questa notizia, che nemmeno sa dell’esistenza di così tanti Angeli, quel mondo che ogni istante, per correre la vita, perde la vita.
    ciao zii Adorati

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*