Blitz in un appartamento del centro storico a Perugia: trovata droga e soldi falsi

Sequestrato marijuana e catturato un pericoloso cittadino albanese su cui gravava un ordine di espulsione

Blitz in un appartamento del centro storico a Perugia: trovata droga e soldi falsi

Blitz in un appartamento del centro storico a Perugia: trovata droga e soldi falsi PERUGIA – Un blitz in pieno pomeriggio in un appartamento ubicato nel rione di Porta Pesa del centro storico di Perugia che ha consentito di rinvenire banconote in euro false, sequestrare marijuana e catturare un pericoloso cittadino albanese su cui gravava un ordine di espulsione, emesso dall’Autorità Giudiziaria, dal territorio nazionale. Questi i risultati di un’operazione di polizia giudiziaria eseguita dai carabinieri della Stazione di Perugia Fortebraccio della Compagnia di Perugia che per diversi giorni hanno monitorato il rione perugino di Porta Pesa a seguito di alcuni movimenti sospetti segnalati dai residenti.

Ieri pomeriggio dopo aver fatto accesso nell’appartamento in via Bella i militari si sono trovati difronte due albanesi: un 30enne sconosciuto alle forze di polizia che però era in possesso di 150 euro, in banconote da 50, palesemente false e un 28enne invece conosciuto negli ambienti giudiziari per i suoi pregressi con la droga. Quest’ultimo, infatti, durante la perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di una modica quantità di marijuana. I due extracomunitari, dopo essere stati accompagnati presso il Comando Provinciale di via Ruggia, sono stati sottoposti al fotosegnalamento.

A seguito delle risultanze investigative i carabinieri della Stazione di Perugia Fortebraccio si sono accorti che sul cittadino albanese, trovato in possesso dello stupefacente, era pendente un ordine del Tribunale di Sorveglianza di Perugia con cui si disponeva, a causa dei diversi precedenti penali per traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, l’accompagnamento alla frontiera. Pertanto dopo le formalità di rito l’albanese veniva immediatamente tradotto presso l’Aeroporto San Francesco di Assisi di Perugia e rimpatriato con un volo diretto per Tirana.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*