Bimbo ingerisce perla, trasferito a Firenze

Cade in piscina, grave bimba di 20 mesi, trasferita al Meyer
Cade in piscina, grave bimba di 20 mesi, trasferita al Meyer

Trasferito in elicottero a Firenze un bambino di due anni per aver ingerito una perla di una colannina. Verrà sottoposto ad una fibroscopia per individuare il corpo estraneo.

Un bambino di soli due anni è stato trasferita in elicottero nel primo pomeriggio di oggi all’Ospedale Meyer di Firenze per essere sottoposto on ogni probabilità ad un intervento chirurgico per l’estrazione di una perla ingerita mentre stava giocando. La tragica fatalità sarebbe accaduta nella giornata di ieri quando la bambina, al mare con i genitori, avrebbe sfilato la colonnina di perle ingerendone una o più. Rientrati nella loro abitazione, in una località del Trasimeno, i genitori in ore da ad una comprensibile ansia, si sono accorti delle difficoltà respiratorie del bambino e in auto si sono presentati al pronto soccorso della Pediatria del S.Maria della Misericordia, come riferisce una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. Qui il medico di servizio Dr.Edoardo Farinelli,dopo aver disposto una radiografia e richiesto la consulenza di uno Pneumologo ed un Rianimatore, effettuava le manovre necessarie per individuare la posizione dell’oggetto che verosimilmente ostruisce le vie respiratorie.Andato a vuoto ogni tentativo, in presenza di un quadro clinico preoccupante, venivano allertati i sanitari del Meyer di Firenze che hanno proposto una fibroscopia per individuare il corpo estraneo.Attraverso la centrale operativa del 118 regionale veniva richiesto l’intervento dell’elicottero Icaro che alle 16.30 è partito per l’ospedale fiorentino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*