Bimba ferita al collo, stazionarie condizioni

Morta la 25enne ferita nell'incidente sull'A1

Sono stazionarie le condizioni della bambina rimasta ferita da un frammento di metallo, partito da un mezzo meccanico che stava effettuando la potatura di piante. Il responsabile della S.C. di Chirurgia Vascolare, Dr. Massimo Lenti, dove la bambina è ricoverata, ha fatto il punto della situazione dopo l’intervento chirurgico al collo, resosi necessario per estrarre la vite conficcatasi nella zona superiore del torace che ha provocato conseguenze dirette alla pleura e all’apice del polmone destro.

“I chirurghi toracici – fa sapere il Dr. Lenti attraverso l’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia – hanno applicato un drenaggio per permettere che la ragazzina riacquisti la piena funzionale respiratoria”. I medici sono prudenti circa i tempi di recupero, che comunque non saranno inferiori ai 30 giorni.

Il personale medico ed infermieristico del Pronto Soccorso, intervenuto ieri pomeriggio, hanno seguito un tempestivo percorso diagnostico- assistenziale che ha permesso in tempi ristretti l’intervento chirurgico risolutivo.

Il caso è stato segnalato alla Polizia di Stato, che ha iniziato già questa mattina l’attività istruttoria sulle modalità dell’accaduto per accertare eventuali responsabilità. I familiari, sentiti dagli inquirenti, nella fase concitata dell’arrivo in Ospedale, avevano riferito che il fatto era accaduto al percorso verde di Pian di Massiano a Perugia.

Dalle informazioni assunte dagli agenti del Posto Fisso di Polizia del S. Maria della Misericordia, è emerso che l’accaduto si era verificato presso gli impianti sportivi del S. Giuliana.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*