Beve per dimenticare e la polizia gli ritira la patente

E' risultato positivo all’alcool test, con valori quattro volte superiori alla norma

Beve per dimenticare e la polizia gli ritira la patente

Aveva appena litigato con la fidanzata, era già un po’ di tempo che succedeva e si era messo a bere di brutto. Alle due di notte si era messo alla guida della sua autovettura per tornare a casa, ma aveva cominciato a fare delle manovre azzardate tanto che l’allarme era arrivato alla sala operativa della Questura grazie alla telefonata di un automobilista consapevole del pericolo.

I poliziotti lo hanno intercettato poco dopo ad una rotonda di Pian di Massiano e lo hanno fermato; da subito è apparso in evidente stato di alterazione alcoolica. Alla vista dei poliziotti si è giustificato dicendo di essere emotivamente scosso dal diverbio che aveva avuto in serata con la propria ragazza. Veniva inviato a scendere dal mezzo, manifestando da subito difficoltà nel deambulare.

Accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito è risultato positivo all’alcool test, con valori quattro volte superiori alla norma. E’ stato indagato per violazione dell’art 186 del codice della strada; gli è stata ritirata quindi la patente, che sarà sospesa almeno un anno, e decurtati dieci punti. La vettura è stata affidata momentaneamente ad una vicina carrozzeria.

Beve per dimenticare

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*