Bastona il figlio, Carabinieri lo denunciano

I militari di Ponte San Giovanni hanno denunciato in stato di libertà un cittadino italiano, classe 69, accusato di lesioni personali e minacce gravi nei confronti del figlio convivente di anni 32. Il tutto nasce da questioni economiche.

La vicenda ha avuto all’inizio di questa estate, dopo che il figlio, prima socio in affari con il padre, nel decorso mese di giugno, per motivi di incompatibilità, rimetteva l’incarico vendendo al padre le proprie quote societarie il quale si impegnava a versare la somma dovuta in dieci mensilità.

Ma, a metà di luglio, una lettera di sollecito di pagamento speditagli dal figlio, mandava su tutte le furie il padre che rientrato a casa in tarda serata, si presentava nella sua camera da letto ed inizia a picchiarlo con un bastone di legno, minacciandolo peraltro ripetutamente anche di morte.

Il figlio, nel frattempo uscito dalla stanza per evitare i colpi, scendeva al piano terra, venendo inseguito dal padre sino al cancello d’ingresso dell’abitazione, era costretto ad allontanarsi dal proprio domicilio.

A questo punto, dolorante per le botte ricevute, si portava presso il pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della misericordia ove, visitato da quei sanitari, veniva riscontrato affetto da: “contusione emitorace sx”, dimesso, e giudicato guaribile in dieci giorni.

I militari operanti, inoltre, per evitare guai peggiori, procedevano al ritiro cautelativo di un fucile da caccia e relativo munizionamento, detenuto legalmente dal genitore.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*