Bambino rischia di annegare al lago Trasimeno, salvato da due angeli

Un bambino di due anni ha rischiato di annegare al lago Trasimeno, nel pomeriggio di sabato 11 luglio, mentre si trovava con i genitori lungo una spiaggia di Castiglione del Lago. Il piccolo si trovava con i genitori ma a un certo punto un bagnante si è accorto che il suo corpo privo di sensi galleggiava in acqua. E’ stato salvato dal del Pescatore Caffè Bar, Mark Kater, e l’infermiera fuori servizio Emanuela Bono. Immediate le manovre di rianimazione prima dell’intervento del 118 e il trasporto all’ospedale.

Sottoposto alle terapie dei sanitari della Pediatria. Le condizioni sono considerate soddisfacenti dal medico di turno Dr. Eduardo Farinelli. Viene trattenuto in osservazione, per motivi meramente precauzionali, come riferisce una nota dell’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*