Migliorano le condizioni del bambino che ha rischiato l’annegamento in piscina

Trasferito dalla Rianimazione alla struttura di Pediatria

Ha superato la fase critica, ma resta ancora ricoverato il bambino di 5 anni rimasto vittima di un malore domenica mentre stava facendo un bagno in una piscina del comune di Marsciano. Dopo averne rilevato i miglioramenti i sanitari della Rianimazione, dove era stato ricoverato subito dopo il trasferimento in Ospedale hanno trasferito il piccolo paziente nella struttura di Pediatria del S.Maria della Misericordia. I medici continuano il monitoraggio dei parametri vitali, come i firma una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, e se i miglioramenti delle ultime ore troveranno conferma si ritiene che nel giro di pochi giorni si procederà alle dimissioni.

Il piccolo, domenica ha avvertito un malore dopo aver ingerito molta acqua e conseguente perdita di conoscenza. La chiamata di soccorso alla centrale del 118 è arrivata poco prima delle 13 e provvidenziale si sono rivelate le manovre respiratorie dell’equipaggio dell’autoambulanza partita dall’ospedale di Pantalla, che lo ha trasferito con la massima urgenza al S.Maria della Misericordia. Qui è stato subito ricoverato nella struttura di Rianimazione ed affidato alle cure dei medici di turno Maura Bianchi e Paolo Iorio. L’allarme è stato dato da una coppia di turisti veneti che si trovano in villeggiatura in Umbria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*