Assisi e Bastia, lotta alla droga, una denuncia e quattro persone segnalate

Halloween, denunce e arresti durante la movida
Halloween, denunce e arresti durante la movida

E’ di una denuncia e quattro persone segnalate alla Prefettura il bilancio dell’operazione che ha visto i Carabinieri della Compagnia di Assisi impegnati in una attività di controllo straordinario del territorio finalizzata alla repressione di reati legati al mondo dello spaccio di droghe leggere.

I militari del Nucleo Operativo coordinati dal Maggiore Marco Sivori hanno infatti intensificato i controlli dei luoghi abitualmente frequentati da giovani e da tossicodipoendenti della zona riuscendo a fermare in 48 ore quattro di loro, due dei quali minorenni, responsabili a vario titolo di detenzione ai fini di spaccio e di possesso di sostanze stupefacenti destinate all’uso personale.

Due sere fa nel corso di un servizio serale due ragazzi di Todi venuti appositamente ad Assisi per acquistare una modica quantità di hashish sono stati controllati da una pattuglia del N.O.R.M. palesando da subito segni di evidente nervosismo. I due hanno fornito ai militari versioni incerte ed evasive sui motivi della loro presenza ad Assisi, poco giustificabile se si pensa che i due sono stati controllati a bordo dell’auto in una zona isolata e a notte inoltrata.

I Carabinieri hanno deciso di approfondire il controllo dell’autovettura dove era stato maldestramente celata la sostanza stupefacente acquistata, come riferito dagli interessati ai Carabinieri, solamente per “movimentare un po’ la serata”.

L’attività di contrasto allo spaccio si è spostata poi nella zona di Bastia Umbra dove nella mattinata di ieri ad attirare l’attenzione dei militari è stato un viavai di studenti notato all’esterno della zona fieristica. E’ bastato poco affinché gli uomini in borghese accertassero che l’andirivieni di ragazzi, tutti minorenni era finalizzato all’acquisto di alcune dosi di marijuana.

Il pusher vistosi scoperto ha tentato di dileguarsi tra la folla venendo fermato dai militari appena all’interno del complesso fieristico. E’ stato quindi perquisito e trovato in possesso di circa dieci grammi di “erba” che lo stesso era intento a cedere ad alcuni suoi coetanei. Per lui è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Perugia mentre un suo compagno di classe, che occultava nella tasca del giubbotto una dose della medesima sostranza è stato segnalato al competente Ufficio Territoriale del Governo quale assuntore di stupefacenti.

Ma anche la zona di Santa Maria degli Angeli è stata “battuta” dai militari che sempre nell’arco della giornata di ieri hanno controllato un giovane tossicodipendente di ritorno da Perugia rinvenendo nella sua disponibilità circa 4 grammi di “fumo”: anche per lui è scattata la segnalazione alla Prefettura di Perugia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*