Arrotondava lo stipendio da operaio con lo spaccio, droga in mansarda

Ora però è agli arresti domiciliari, lo hanno beccato i Carabinieri

Arrotondava lo stipendio da operaio con lo spaccio, droga in mansarda

Arrotondava lo stipendio da operaio con lo spaccio, droga in mansarda FOLIGNO – Certosina operazione antidroga messa a segno dai militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia Carabinieri di Foligno. Gli investigatori dei Carabinieri hanno infatti tratto in arresto un soggetto albanese, trentatreenne, operaio in una ditta edile folignate, a conclusione di una serrata attività, realizzata attraverso pedinamenti e lunghi appostamenti che hanno permesso di delineare legami affettivi, abitudini e soprattutto ad individuare il domicilio del malfattore.

A quel punto è scattato il blitz. In una zona periferica di Foligno, i militari sono intervenuti effettuando una perquisizione domiciliare trovando all’interno della stessa circa cinque grammi di sostanza stupefacente tipo cocaina già suddivisa in dosi e relativa sostanza da taglio, circa trenta grammi di marijuana, un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento e millecinquecento euro in contanti come provento dell’attività delittuosa.

Le successive analisi presso il laboratorio del Comando Provinciale hanno confermato trattarsi di sostanza stupefacente, certificando che dalla droga recuperata sarebbero potute rinvenirsi circa 21 dosi di cocaina e 115 di marijuana, tutte con un principio attivo consistente. In totale la sostanza stupefacente, destinata alla piazza folignate, avrebbe fruttato circa 800 euro. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato dichiarato in arresto e posto in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida del giorno seguente nella quale è stata disposta la misura dell’obbligo di presentazione in caserma per tre volte al giorno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*