Arrestato pedofilo a Città di Castello, si masturbava davanti ai bambini

corpo senza vita

La Polizia di Stato di Città di Castello ha tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino di origine argentina, da diversi anni residente a Città di Castello.

L’arrestato, nel tardo pomeriggio di ieri, si era introdotto nella palestra della Scuola Superiore “Cavallotti”.
All’interno vi erano una quindicina di bambini, di età compresa tra i 7 e gli 8 anni, intenti a svolgere attività fisica.

B.A.A., con precedenti penali specifici, approfittando della situazione, si introduceva negli spogliatoi, e guardando alcuni dei bambini presenti, iniziava a masturbarsi, inserendo entrambe le mani all’interno dei suoi pantaloni.
Alcuni genitori presenti, accortisi dell’accaduto chiedevano l’intervento della Polizia, che in brevissimo tempo raggiungeva la palestra.

Giunti sul posto gli agenti trovavano l’arrestato ancora intento a compiere gesti osceni.

B.A.A. di anni 53, veniva accompagnato presso gli Uffici del Commissariato, sottoposto a rilievi foto dattiloscopici ed associato al carcere di Capanne, con l’accusa di violenza sessuale e atti osceni in luogo pubblico con l’aggravante della presenza di minori.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*