Arrestato, era con un etto di hashish

Danneggiano percorso verde, minorenni denunciati

In esecuzione ad un ordine di Carcerazione emesso nei giorni scorsi dal Tribunale Ordinario di Terni per scontare poco meno di un anno per tentata rapina, gli agenti della Squadra Mobile hanno attivato un servizio finalizzato al rintraccio di M.P. in quanto anche i suoi famigliari non sapevano fornire indicazioni utili al suo rintraccio.

Nei giorni scorsi, il soggetto era stato notato da personale in abiti civili, a bordo di una macchina intestata ad un noto pregiudicato per reati legati alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti, pertanto la Squadra Mobile, diretta dal V.Q.A. Dr. Alfredo Luzi, effettuava un servizio di appostamento finalizzato al rintraccio del soggetto.

Nel tardo pomeriggio, il soggetto è stato fermato nei pressi dell’abitazione e una volta reso edotto del provvedimento restrittivo a suo carico, l’arrestato rifiutava, spalleggiato dai suoi famigliari, di far entrare gli operatori.

Veniva pertanto effettuata una perquisizione domiciliare alla presenza del legale dell’arrestato nel corso della quale ben nascosto all’interno di una intercapedine dell’armadio della sua camera da letto, è stato trovato un panetto di Hashish ancora confezionato e tutto il necessario per il confezionamento con tanto di blocco notes nomi ed importi. Al termine delle attività l’arrestato è stato associato alla casa circondariale di Terni a disposizione della procedente A.G.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*