Arrestati tre pusher, sequestrati 124 kilogrammi di marijuana

La droga sequestrataDue macchine sull’A1 in direzione Roma che procedono in maniera sospetta, l’andatura tipica di chi trasporta droga o armi. Agli agenti della Squadra Mobile di Terni, provenienti ieri pomeriggio da Bari per un’attività delegata di indagine, non sono passate inosservate e hanno deciso di seguirle.

Entrati nel Lazio, hanno contattato i colleghi della Squadra Mobile e della Polizia Stradale di Frosinone e fra Ceprano e Frosinone le hanno fermate.

Gli occupanti non hanno avuto il tempo di reagire, colti di sorpresa dall’azione repentina degli agenti che, nonostante l’intenso traffico dell’ora del rientro dal lavoro, scongiurando ogni pericolo sia per gli automobilisti che per gli operatori, hanno effettuato una manovra c.d. “a tappo”, non lasciando scampo alle due auto.
Nella prima, una Smart che faceva da staffetta, due uomini: due cittadini albanesi di 31 anni, clandestini in Italia, domiciliati a Roma, entrambi con precedenti penali per spaccio, sfruttamento della prostituzione e reati contro il patrimonio. Nell’altra, una Ford Focus, oltre all’autista – anch’egli albanese, incensurato, di 32 anni, con regolare permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura di Roma – 112 pacchi incellofanati di marijuana, nascosti nel bagagliaio pieno fino al lunotto e coperto da una tavola, sul sedile posteriore coperti da altre tavole e sotto il sedile anteriore, per un totale di 124 kilogrammi.

I tre albanesi non hanno detto una parola, sono stati arrestati e portati immediatamente al carcere di Frosinone; la droga e le auto sono state sequestrate.

Le indagini proseguono per individuare gli eventuali complici e le modalità dell’arrivo della sostanza stupefacente in Italia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*