Appicca incendio, nei guai un uomo tifernate

Appicca incendio, nei guai un uomo tifernate
Appicca incendio, nei guai un uomo tifernate

Appicca incendio, nei guai un uomo tifernate

Per mero divertimento, probabilmente al solo fine di assistere allo “spettacolo” provocato da un incendio, un 40enne italiano residente a Città di Castello sabato pomeriggio ha appiccato il fuoco ad un campo incolto posto alla periferia del centro abitato.

Le sterpaglie ed alcuni alberi, resi particolarmente secchi dalle elevate temperature, hanno preso fuoco in pochi minuti dando il via ad un vero e proprio incendio che ha interessato quasi un ettaro di terreno.

Il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Città di Castello ha fermato il propagarsi delle fiamme proprio quando stavano per raggiungere la recinzione di alcune private abitazioni.

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Città di Castello, che hanno subito raccolto la testimonianza di alcune persone le quali hanno raccontato di aver notato sul posto, immediatamente prima dello svilupparsi delle fiamme, un individuo sospetto. Grazie alla descrizione fornita i Carabinieri hanno immediatamente identificato il presunto piromane, rintracciandolo dopo pochi minuti sul posto di lavoro.

Si tratta di un 40enne con precedenti di Polizia, già più volte denunciato ed arrestato per simili episodi. A conclusione degli accertamenti, e dopo aver raccolto sufficienti elementi probatori, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria l’uomo è stato tradotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.

Questa mattina presso il Tribunale di Perugia l’arresto è stato convalidato. In attesa del processo, che si svolgerà tra alcune settimane, nei confronti dell’uomo è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Appicca incendio


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*