Primi d'Italia

Amanda Knox la regina di ghiaccio

Amanda Knox(UJ.com3.0) PERUGIA –  A tratteggiare i contorni di foxy knoxy è Angela Antonelli. Sessantadue anni, attualmente in pensione, per due anni è stata accanto alla studentessa di Seattle nel carcere perugino di Capanne e ieri il suo racconto è stato pubblicato dal quotidiano inglese Daily Mail. «Non ha mai pianto una volta quando ero lì». DIGE L’EX AGENTE«Gli altri detenuti solitamente chiedono tranquillanti, piangono, gridano la loro innocenza. Altri sbattono la testa contro i muri, vomitano, si tagliano i polsi. Ma lei non ha mostrato alcuna reazione Nessun cenno di cedimento, insomma. Soltanto una volta, ha ricordato la guardia carceraria, Amanda ha mostrato nervosismo. Doveva ricevere un libro di Harry Potter. Il rapporto con gli altri detenuti è stato molto freddo. Lei ha rifiutato di socializzare, preferendo la compagnia del suo diario. Amanda mangiava quello che gli altri facevano, ma non ha mai fatto nulla». Amanda non hai mani nemmeno condiviso o accettato vestiti dagli altri. Antonelli smentisce inoltre che – come denunciato dalla stessa Amanda – ci siano state da parte di altre guardie delle proposte sessuali. «Lei ha cercato di avvicinarsi a me, ma io mi sono allontanata». «Lei sa quello che vuole ed è molto determinata. Non ho mai visto una ragazza come lei, soprattutto perché era così giovane. Era come se stesse costantemente facendo un colloquio di lavoro, mostrando il lato migliore di se stessa». Amanda a volte sembrava un «vampiro a causa della sua forte personalità. A volte mi sentivo – ricorda ancora Antonelli -come se stesse cercando di succhiare emozioni da me»

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*