Altochiascio e Valnerina, carabinieri bloccano autori di diversi furti

Altochiascio e Valnerina, carabinieri bloccano autori di diversi furti
Altochiascio e Valnerina, carabinieri bloccano autori di diversi furti

Altochiascio e Valnerina, carabinieri bloccano autori di diversi furti.
I Carabinieri della Compagnia di Gubbio, nell’ambito di una serie di straordinari servizi effettuati nell’intero territorio tesi al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno condotto le seguenti attività che hanno portato negli ultimi giorni ottimi risultati.

Il 5 ottobre a Gualdo Tadino i carabinieri della Locale Stazione in collaborazione con quelli del NORM e della Stazione di Nocera Umbra hanno tratto in arresto un cittadino rumeno di 42 anni. L’uomo residente in Cerveteri (RM), ma da alcuni tempi in Nocera Umbra è stato sorpreso in flagranza di reato mentre stava rubando gasolio all’interno di una nota ditta di autotrasporti con sede nella zona industriale di Gualdo Tadino. I fatti: alle 01.30 circa della stessa notte giungeva l’allarme automatico per il furto in atto e subito tre pattuglie, coordinate dalla Compagnia di Gubbio, si sono precipitate in quel luogo per cercare di rintracciare il ladro. Circondata l’area, abilmente, i militari, sebbene si siano mossi nel buio e tra la fitta vegetazione che agevolava la fuga dell’autore del reato, lo hanno intravisto e lo hanno bloccato, bloccando sul nascere il tentativo di fuga. Poco distante, veniva ritrovata anche la sua autovettura. La stessa persona dopo gli accertamenti di rito è stata portata presso il Tribunale di Perugia per il rito direttissimo. A carico dello stesso è stata proposta la misura di prevenzione, il maltolto restituito alla vittima e l’auto del malvivente sequestrata.

Il 3 ottobre 2015, nel primo pomeriggio a Gualdo Tadino i carabinieri della locale Stazione hanno denunciato un 39enne cittadino italiana, noto alle forze dell’ordine, che si era reso responsabile del furto di un televisore all’interno del centro commerciale della COOP di via flaminia. Il ladro, dopo aver preso il televisore, veniva rincorso da una commessa che aiutata da altri colleghi lo costringeva alla fuga. Nel frattempo gli stessi dipendenti COOP richiedevano l’intervento dei militari della Stazione e dopo pochi istanti, grazie ad una corretta descrizione dei fatti, il reo veniva individuato e il televisore restituito. Dopo gli accertamenti di rito la persona veniva denunciata in stato di libertà per il furto, nonché per la violazione di una misura di sicurezza a lui precedentemente inflitta.

Un vero professionista del furto è stato bloccato dai Carabinieri della Tenenza di Norcia, l’uomo un pluripregiudicato italiano di 61 anni, di etnia sinti, mentre era intento a compiere un furto su di un autovettura in sosta nei pressi della piana di Castelluccio è stato notato da turisti che hanno prontamente dato l’allarme. I Carabinieri della Tenenza si sono immediatamente recati sul luogo ed avviate le ricerche con un indagine tradizionale ovvero assumendo informazioni dai cittadini del luogo che hanno notato il soggetto e da agricoltori che hanno a loro volta notato un autovettura fuggire a velocità elevata. Il puzzle si è completato quando i Carabinieri sono riusciti a risalire al modello del veicolo e numero di targa. L’autovettura è risultata intestata ad una cittadina italiana incensurata ma in utilizzo ad soggetto con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.

A nulla è valsa la fuga: il malfattore ha trovato ad attenderlo al campo nomadi i Carabinieri della Tenenza di Norcia unitamente ai colleghi della Stazione di Corciano con i quali è stata preziosa la sinergia per la corretta individuazione del soggetto. Il predetto è stato deferito, dopo le incombenze di rito, alla Procura della Repubblica di Spoleto e proposto per la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno dal Comune di Norcia per anni tre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*