Allarme terremoto a Foligno, tutti servizi sicurezza attivati, ma era solo esercitazione

Allarme terremoto a Foligno, tutti servizi sicurezza attivati, ma era solo esercitazione
da Ten Colonnello Francesco De Donno
Esercito Italiano
Dal giorno 5 al giorno 9 ottobre, presso la Caserma “Gonzaga” sede del Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito (CSRNE) in Foligno, si è svolto il corso di aggiornamento professionale di educazione continua in medicina (ECM) avente per oggetto il trattamento extraospedaliero e di pronto Soccorso in caso di un Mass Casualty Incident (MCI), incidente che coinvolga un numero elevato di persone con effetti non prevedibili; il corso è il frutto di un’ampia collaborazione portata avanti da diversi anni tra il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito di Foligno, l’USL n. 2 dell’Umbria e la Protezione Civile dell’Umbria, sia in campo assistenziale che formativo.

I lavori sono iniziati con la presentazione dell’evento a cura del Colonnello Pasquale Rosario RINALDI (Presidente del corso) e successivamente, il Generale di Brigata Luca COVELLI, Comandante del CSRNE, ha posto il suo saluto di benvenuto alle autorità presenti (l’Ing. FATTORINI – Dirigente del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, il Dottor SANTOCCHIA – Direttore di Presidio dell’Ospedale S. Giovanni BATTISTA di Foligno, il Dottor LOLLI – Responsabile della medicina d’urgenza 118 di Foligno, l’Ingegner COSTANTINI – Responsabile del Servizio di Protezione Civile – UMBRIA, la Professoressa CARNEVALI – Dirigente Scolastico dell’Istituto tecnico Economico SCARPELLINI di Foligno).

Il corso ECM, è proseguito con lezioni sia teoriche che pratiche inerenti le scelte operative da adottate nel corso dei primi 20-30 minuti immediatamente successivi ad un evento di maxi emergenza.

La formazione è infatti profondamente incentrata sull’organizzazione dei soccorsi in caso di MCI e su una reale gestione in team in ambiente sia extra che intraospedaliero di pazienti traumatizzati, focalizzando l’attenzione sulla trasposizione nella pratica di rigorosi contenuti teorici. Il corso ha raggiunto il suo clou il giorno 9 ottobre, con lo svolgimento dell’esercitazione pratica.

La Protezione Civile, ha attivato la procedura prevista in caso di terremoto nella città di Foligno (simulato presso l’Istituto SCARPELLINI), il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha attuato la messa in sicurezza dell’edificio e l’evacuazione del personale ferito con tecniche SAF; il personale sanitario del 118 di Foligno unitamente al personale medico, infermieristico e psicologo del Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito, hanno messo in campo la propria competenza e professionalità per soccorrere e supportare gli studenti rimasti feriti a causa dell’evento (pronto soccorso, triage sanitario, pronto soccorso emotivo, triage psicologico e gestione del lutto) il tutto sotto l’occhio attento del personale della Croce Rossa Militare intervenuto per formare e valutare i discenti intervenuti. Inoltre, nel piazzale antistante il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Foligno è stato realizzato un Posto medico avanzato, dove è confluito il personale coinvolto per il trattamento ospedaliero vero e proprio.

Allarme terremoto

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

https://www.youtube.com/watch?v=jLTa2VDn3oI&feature=youtu.be

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*