Allarme antrace alle poste, ma la polvere è semplice borotalco [GUARDA FOTO E VIDEO]

E’ stato panico per una polvere sospetta al centro di smistamento di Poste Italiane, in via Mario Angeloni. L’allarme, da quanto appreso, sembrerebbe sia stato lanciato dai dipendenti, intorno alle 9.45 di martedì 17 marzo, dopo che hanno visto fuoriuscire della polvere bianca da uno scatolone.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco che ha fatto evacuare l’edificio. I pompieri, nel rispetto delle specifiche procedure, hanno operato con personale esperto in tecniche NBCR (nucleare batteriologico chimico e radiologico) per la verifica delle buste ed il confinamento delle stesse e degli altri materiali coinvolti in appositi contenitori.

E’ stato anche disposto, nella fase iniziale, il confinamento in apposito locale del personale che svolgeva le operazioni di smistamento della corrispondenza. I vigili del fuoco, dopo aver messo in sicurezza i luoghi potenzialmente contaminati hanno effettuato alcuni accertamenti tecnici ed alcune verifiche con le aziende che curano la spedizione delle buste rilevando che la polvere segnalata era costituita da un prodotto utilizzato nella fase di spedizione.

D’intesa con il responsabile della struttura, previo assenso del personale sanitario presente in loco (118 e USL Umbria1), non è stato disposto alcun trattamento per i dipendenti dell’azienda. Sul posto ha operato congiuntamente ai VVF personale dell’Arma dei Carabinieri di Perugia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*