Tre albanesi arrestati dalla Polizia

Dosi cocaina e coltellino, denunciato a Terni
Dosi cocaina e coltellino, denunciato a Terni

Con l’estate agli sgoccioli, si avvicina anche la fine naturale dell’operazione della Questura di Terni “Estate Sicura”, e niente di meglio che chiuderla con una brillante operazione della Squadra Volante che, all’alba, ha arrestato tre cittadini albanesi per tentato furto in appartamento.

L’allarme è stato dato alle 5 di questa mattina da un residente di via Borsi che aveva sentito dei rumori nel piazzale e affacciandosi alla finestra aveva visto un uomo arrampicarsi su un discendente del palazzo, mentre un altro, con una mano amputata, era in attesa in strada. Stando al telefono con la Polizia, l’uomo ha visto il ladro tentare di aprire la grata di un terrazzo vicino al suo; dopo vari tentativi, all’arrivo della Volante, ha desistito, fuggendo insieme al complice a piedi. Uno, quello che faceva da palo, è stato raggiunto lungo il lungo il tratto ferroviario Terni-Rieti, mentre l’altro è riuscito a sfuggire alla presa degli agenti.

Mentre l’arrestato, con il cellulare che squillava incessantemente, veniva portato in questura, le altre pattuglie della Volante continuavano le ricerche del complice e poco dopo, in fila alla biglietteria della stazione ferroviaria, gli agenti riconoscevano quello che gli era sfuggito poco prima, insieme ad un altro che aveva appena acquistato un biglietto per Roma. Dall’esame dei loro cellulari, numerose telefonate al compagno appena arrestato.

Sono stati portati in questura ed identificati: albanesi, 33, 32 e 40 anni, provenienti da Roma; nei confronti del 32enne, il solo con un permesso di soggiorno per assistenza minori, un mandato della Procura di Pesaro per associazione a delinquere per furto in abitazione, con 2 anni e 10 mesi da scontare.

Quest’ultima operazione è stata resa possibile grazie al dispositivo di sicurezza messo a punto all’inizio dell’estate, voluto dal Questore Carmine Belfiore, che ha visto un’intensificazione, soprattutto negli orari notturni, delle pattuglie e degli operatori sul territorio, un’attività mirata alla prevenzione dei reati contro il patrimonio.

Solo in questa ultima settimana, 20 sono state le pattuglie impiegate che hanno perlustrato la città e la periferia con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche e numerosi sono stati gli interventi effettuati, tra i quali l’allontanamento, in diverse circostanze, con Foglio di Via Obbligatorio di 5 cittadini italiani, tutti con precedenti per reati predatori, allontanati prima che potessero colpire ancora.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*