Primi d'Italia

ALBANESE RIMPATRIATO PER PERICOLOSITA’ SOCIALE

aggressionePOLIZIA(UJ.com3.0) BASTIA UMBRA – Un altro straniero, da anni regolarmente residente a Bastia Umbra,  è stato espulso ed immediatamente rimpatriato dagli agenti dell’Ufficio Immigrazione, diretti dal Commissario Capo Claudio Giugliano, a causa del suo “curriculum criminale” . S. A. , del ’90 , albanese , era arrivato in Italia nel ’97 e da allora  ha soggiornato munito di permesso di soggiorno. Il giovane dal 2007 ha collezionato una serie di reati tra cui 4 arresti in flagranza per spaccio di stupefacenti.  Nonostante gli fosse stata notificata nel 2011 la misura di prevenzione dell’Avviso Orale che lo invitava a cambiare condotta di vita ha successivamente continuato a commettere reati in violazione alle norme sugli stupefacenti; nell’ ottobre scorso è stato arrestato per furto.

 

L’Ufficio Immigrazione ha quindi proposto alla Prefettura la emissione nei suoi confronti un provvedimento di Espulsione per pericolosità sociale  che ieri è stato eseguito. Dopo il suo rintraccio e la notifica del provvedimento, lo straniero è stato condotto in udienza dal Giudice di Pace che ha convalidato l’Espulsione. In serata è stato scortato da due agenti presso l’ Aeroporto di Roma Fiumicino da dove è partito con un volo diretto a Tirana. Non potrà rientrare in Italia per cinque anni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*