ALBANESE CLANDESTINO DENUNCIATO ED ESPULSO

polizia-perugia(UJ.com3.0) TERNI – Due cittadini albanesi di 25 e 27 anni, sono stati fermati ieri sera alla 19:30 da una pattuglia della Squadra Volante in via Tre Venezie per un normale controllo. Uno dei due, con zainetto in spalla, alla richiesta di documenti si è subito innervosito ed ha dichiarato di essere appena arrivato da Roma per incontrare l’altro, che si trovava a Terni ospite del padre. Non avendo alcun documento d’identità, è stato portato insieme all’amico in questura per accertamenti. All’interno dello zaino, gli agenti hanno trovato 5 cellulari di ultima generazione, 2 macchine fotografiche digitali e 1 pc portatile. Tramite le rubriche dei cellulari, gli agenti sono risaliti ai proprietari, tutti romani, che hanno dichiarato di aver subito il furto del telefonino tra il 23 e il 26 marzo a Roma, come è poi risultato dalle denunce sporte. Quattro cellulari erano stati rubati in casa, mentre i proprietari dormivano e uno era stato scippato. L’albanese è stato denunciato per ricettazione ed espulso dal Territorio Nazionale. Il connazionale che era con lui, è risultato in regola per quanto riguarda la data d’ingresso in Italia sul passaporto, ma il padre è stato sanzionato per non averne comunicato l’ospitalità.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*