Alba violenta in via del Macello a Perugia, stranieri litigano e poi aggrediscono poliziotti

Non è stato facile per gli agenti della Volante riportare alla calma i violenti della notte

Calci, pugni e graffi e tentati morsi ai poliziotti, arrestati a Terni fratello e sorella
Foto di repertorio

PERUGIA – Finisce a cazzotti discussione tra stranieri, ma poi attaccano anche gli agenti, solo denunce in via Alba animata stamattina per Via Del Macello, quando più residenti hanno segnalato una lite animata per strada. All’arrivo della Polizia sul posto sono stati rintracciati quattro ventenni sudamericani, palesemente ubriachi i quali hanno immediatamente avuto un atteggiamento ostile nei confronti della Polizia. Dopo aver accusato degli schiamazzi notturni un gruppo di nordafricani, a loro sconosciuti, appena allontanatisi hanno cominciato a rifiutare di esibire i documenti ai poliziotti.

Completate, con qualche fatica, le operazioni di identificazione, la situazione sembrava essere tornata alla calma; inaspettatamente due giovani, un ecuadoriano 23enne e un colombiano 21enne,  in evidente stato di ebbrezza alcolica, evidenziato dall’alito e dalla deambulazione incerta, iniziavano ad inveire ad alta voce contro la Polizia. Gli agenti chiedevano ai sopraccitati di moderare il linguaggio visto anche il passaggio di altre persone nelle zone limitrofe; i due iniziavano quindi a spingerli per guadagnare il passaggio ed evitare ulteriori controlli; proseguivano a gridare e ad aumentare il livello di forza delle spinte nei  confronti dei poliziotti cercando, dimenandosi energicamente, di divincolarsi. Venivano quindi condotti in Questura ove proseguivano le minacce e le ingiurie verso i poliziotti. Dopo gli atti di rito venivano denunciati per minacce gravi, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*