Aggressione e spaccio sul treno, Polfer Perugia Foligno Safe Train 5 denunce

A compierla due soggetti, già da tempo monitorati dagli agenti della Sezione

Aggressione e spaccio sul treno, Polfer Perugia Foligno Safe Train 5 denunce

Aggressione e spaccio sul treno, Polfer Perugia Foligno Safe Train 5 denunce

Corre sull’asse ferroviario Foligno-Perugia, l’ultima operazione – Safe train – di prevenzione e repressione dei reati che ha coinvolto, sia lungo linea sia a bordo treno, gli agenti della Sezione Polizia Ferroviaria di Foligno e quelli del Posto Polizia Ferroviaria di Perugia. L’ultima attività di polizia ha preso le mosse da Foligno e si è sviluppata a Perugia. Tutto è partito da un’aggressione, ai danni di un capotreno, avvenuta all’interno della giurisdizione di Foligno. A compierla due soggetti, già da tempo monitorati dagli agenti della Polfer che, in borghese e nascosti tra i viaggiatori che ogni giorno utilizzano i treni, li hanno controllati.

L’epilogo arriva a Perugia dove la coppia è sorpresa durante uno scambio di droga. A quel punto gli agenti sono entrati in azione e sono scattate denunce, a vario titolo, a carico di 5 persone per oltraggio e minaccia a Pubblico Ufficiale, spaccio di sostanza stupefacente e varie segnalazioni per l’assunzione ad uso personale. Le indagini sono ancora in fase di sviluppo e sono coordinate dalle Procure della Repubblica di Spoleto e Perugia. L’intera attività è stata supervisionata dal Compartimento Polizia Ferroviaria Umbria – Marche – Abruzzo con sede in Ancona e diretto dal Primo Dirigente Filippo Materi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*